Disturbo dell’orgasmo maschile

Cos’è

Il Disturbo dell’Orgasmo Maschile, talvolta definito eiaculazione ritardata o inibita, è la Disfunzione Sessuale caratterizzata da persistente o ricorrente ritardo, o assenza, dell’orgasmo dopo una fase di eccitazione sessuale normale.

La risposta agli stimoli sessuali ed il mantenimento dell’erezione sono buoni, ma l’orgasmo non viene raggiunto, pur essendo presente l’urgente desiderio di scarica orgasmica. Solitamente l’anorgasmia è presente soltanto nel coito, ma non durante la masturbazione o con altre fonti di stimolazione. Tale condizione è contrapposta all’Impotenza, disturbo nel quale nell’uomo il meccanismo erettivo è inibito, ma l’eiaculazione è presente, se la stimolazione sessuale è adeguata, anche a pene flaccido.

L’anorgasmia può essere primaria o di tipo permanente, se l’uomo non ha mai raggiunto l’orgasmo da solo o con il/la partner con qualsiasi tecnica di stimolazione, oppure secondaria o di tipo acquisito, se l’uomo ha sviluppato il disturbo dopo avere provato in passato l’orgasmo.

Il Disturbo dell’Orgasmo Maschile, inoltre, può essere di tipo generalizzato, se lo scarso desiderio sessuale è presente costantemente e al variare delle/dei partner, o situazionale, se presente con un solo partner o solo in determinate circostanze

Tale disturbo crea disagio o difficoltà interpersonali e non è attribuibile, in genere, ad un altro disturbo mentale o all’esclusivo effetto di una sostanza psicotropa o di una condizione medica. E’ fondamentale, quindi, accertare se il disagio sia riferibile a fattori psicologici o ad un effetto combinato di fattori psicofisiologici (es.depressione, uso di farmaci, abuso di droghe, bassi livelli di ormoni).

Cause

Gli studi clinici indicano che le cause più comuni del Disturbo dell’Orgasmo Maschile sono:

  • Traumi relativi alla sfera sessuale.
  • Educazione familiare rigida rispetto alla sessualità.
  • Educazione religiosa rigida, con conseguente senso di colpa circa la sessualità.
  • Disturbi dell’attaccamento verso la madre.
  • Ambivalenza verso la/il partner.
  • Ambivalenza verso il matrimonio o verso legami che implicano responsabilità.
  • Timore di essere abbandonati dalla/dal partner.
  • Stato di rabbia fortemente represso.

Trattamento

Il trattamento cognitivo-comportamentale del Disturbo dell’ Orgasmo Maschile prevede l’utilizzo di tecniche comportamentali (Focalizzazione sensoriale, esposizione graduata) e cognitive (ristrutturazione cognitiva, tecniche di terapia del gioco, volte a “deprestazionalizzare” il rapporto).

Annunci